Romanzi

Torino, 11 novembre 2010 - Leggo i libri a caso, senza nessuna logica. Quando leggo un libro mi succedono 2 cose:

1 - Mi fisso su un episodio che mi fa pensare e dopo un po’ di tempo, anche qualche anno, torno a cercare il libro per rileggere quell’episodio. Ed è proprio mentre lo cerco che il libro mi suggerisce le più inattese risposte …

2 - Ogni tanto leggendo provo un’ emozione: in quel caso il libro durerà per anni forse anche di più, impresso nella mia mente e nel mio cuore!!! .. il difficile, ma anche il bello, sarà aspettare tutto il tempo che ci vorrà per riuscire a condividerla …

Spero che anche a voi succeda di riaprire un libro e leggere PROPRIO lì la risposta che state cercando …

:sleeping:

IL SIGNORE DEGLI ANELLI – J. R. R. TOLKIEN

LE CRONACHE DI NARNIA – C. S. LEWIS

 

Questi due romanzi sono capaci di portarti nel mondo della fantasia. Ma con una sottile differenza.

1 – “il Signore degli Anelli”

Rappresenta tutto quello che un lettore può desiderare.  Troverete strani esseri, strani mondi, un’infinità di personaggi, paure, eserciti schierati, epiche battaglie, amori impossibili, amicizie eterne, sofferenza, potenti simbologie misteriose, …  TUTTO! Tutto lungo un percorso saggiamente descritto quasi reale pieno di particolari, sensazioni, odori, sapori, denti affilati, stridori, melodie …

2 – “le cronache di Narnia.

Questo romanzo si riassume con una sola parola. E’ LUNGO. E oltre alla lunghezza sfiancante del racconto dovete tener conto che mentre all’inizio c’è un filo conduttore che in qualche maniera tiene desta l’attenzione, con il procedere degli eventi questo filo diventa un intreccio di luoghi, personaggi, ambienti sempre più strani e misteriosi. Se riuscirete nell’impresa di arrivare alla penultima pagina, in quella pagina capirete. Solo in quella pagina viene spiegato al protagonista, ma anche al lettore!!! il motivo di tanta attesa, di tanta prolissità …

La differenza tra questi due incredibili romanzi è quella cosa impalpabile che lo scrittore cerca di esprimere. Nel primo, nel Signore degli anelli, troverete tutte le informazioni, le dotte citazioni, i ragionamenti, i pensieri: è un gigantesco, complesso, elaboratissimo ”palazzone” costruito per giustificare il laborioso lavoro svolto.

Nel secondo romanzo ”Le cronache di Narnia” troverete l’emozione.

A voi la scelta!

Lunghe accademiche, dotte elucubrazioni degne dei pensieri più raffinati e colti pieni di irraggiungibili e inconoscibili verità riservate SOLTANTO ai vertici di una gerarchia inventata da furbi e scaltri esseri umani 

oppure

una semplice, delicata ma allo stesso tempo dirompente e coinvolgente emozione riservata a TUTTI, UNIVERSALMENTE COMPRESA, da chiunque senza distinzione di età, sesso, colore della pelle, ricchezze possedute.

Smile

BREVE STORIA DI (QUASI) TUTTO – BILL BRYSON

 

 3 minuti per creare l’Universo, la gravità, la Luna di Plutone, le curve di livello, l’età della Terra, ORO dall’urina, fiammiferi svedesi, massa ed energia … e avanti così!

Le coincidenze, le imprese titaniche e gli errori che hanno portato, nel bene e nel male, gli esseri umani alla scoperta delle regole della Natura.

Si può leggere aprendo a caso, gli anedotti raccontati sono interessanti, ma NON aspettatevi da questo libro spiegazioni specifiche sugli innumerevoli argomenti trattati.

 

I SESSANTA RACCONTI – DINO BUZZATI

 

In questi racconti viene descritto un mondo cupo, crudele, senza via di uscita. I protagonisti di queste brevi storie non hanno scampo. Perdono sempre  inesorabilmente. Un po’ come perdiamo Noi quando pensiamo che con i soldi e il potere saremo finalmente felici …

 

 

 

 

LA CONVOCAZIONE –  JOHN GRISHAM

 

… ottimo. Davanti ai SOLDI, tanti soldi, non vale nessuna regola e nessun legame. Questo è il messaggio del libro. Stupendo esempio. Potete indignarvi e scuotere la testa, ma aspettate di farlo davanti ad una montagna di soldi … con vostro fratello …

 

 

 

 

IL MIGLIO VERDE – STEPHEN KING

 

 Il bene è il male si affrontano in una danza che riempie di stupore, incredulità, odio e furiosa determinatezza, i soliti esseri umani impegnati nelle loro quotidiane faccende.

Non considerate S. King, il solito scrittore “horror”: questa storia è una musica o una poesia per il cuore e per la mente … chissà forse un giorno in un futuro lontano lontano riusciremo a non uccidere più gli angeli che di tanto in tanto nascono tra noi …

… è una poesia triste: il “buono” vine ucciso e viene ucciso dalle Autorità con tanto di processo … la storia è la stessa di Quel Signore che tanti hanni fa venne da Noi per dirci cosa siamo e come dovremmo fare per stare bene e fu messo in croce …

 

COLORADO KID – STEPHEN KING

 

 Si legge in due serate. E’ un caso semplicissimo. Un uomo viene trovato morto in riva al mare … l’indagine svelerà tutti i più piccoli dettagli che permetteranno di ricostruire la vicenda, tranne uno: il movente.

Ho letto questo romanzo anni fa e ancora oggi penso a quale potrebbe essere il movente, il motivo che spinse quell’uomo a fare quello che ha fatto!!!!!

 

 

 

INSOMNIA – STEPHEN KING

 

Gli “angeli” esistono e lavorano tutti i giorni attorno a noi … tranne uno, lo chiamano con un nome preciso, un nome che vuol dire “il caso” …

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 CELL – STEPHEN KING

Il padre che cerca di salvare il figlio ... lo avrei fatto anch'io esitando come lui ... con la morte nel cuore

 

Lo scrittore non ci dirà in che cosa o in chi si stanno trasformando gli esseri umani, una musica fuori esce dalle loro gole ma nulla di più ci è dato sapere, per ora.

In questo scenario apocalittico, brilla il padre che cerca di salvare il figlio … lo avrei fatto anch’io esitando come lui … con la morte nel cuore!

 

 

 

 

 

ISAAC ASIMOV

 

 DOMANI: se volete provare un po’ di tristezza questo libro fa per voi. Racconta di un’umanità schierata nell’Universo che si raccoglie per vedere il momento in cui la vecchia Terra conclude il suol viaggio attorno al Sole venendo inesorabilmente inglobata in esso … sì una parola sola TRISTE

SOGNI DI ROBOT: quando li ho letti per la prima volta negli anni ’80, erano proprio fantascenza. Oggi fanno quasi tenerezza: raccontano di macchine col cervello “positronico” capaci di cose incredibili, ma programmate per proteggere l’essere umano … 

 

 :fiore:

 L’OSPITE – STEPHENIE MEYER

   

 

 Perdonatemi, questo non è il mio genere. La storia è già scritta da Howard P. Lovecraft e qui viene riproposta in chiave meno delirante.

Però mi sento di consigliare la lettura di questo romanzo ai maschietti: vi sentirete donna in un mondo di uomini. E non è bello.

 

 

 

 

 

 

:cincin:

ROSEMARY’S BABY – IRA LEVIN

 

Leggendo questo romanzo si prova un continuo, profondo mal di stomaco. Anche in questo caso, non c’è speranza e tutte le iniziative sono vane e inutili verso il destino inesorabile che ci attende.

Vince il male è vero, nel romanzo e nella vita:  ma chi vince in questo modo sta male e soffre!

 

 

 :haha:

Il MAESTRO E MARGHERITA- BULGAKOV

IL MAESTRO E MARGHERITA - se non vi piace leggere, leggete questo e poi proseguite tranquilli ... leggetelo a stomaco vuoto!

 

 

 

 Uomini di governo …

 

 

 … attenti! siamo esseri umani …

è il più bello di tutti, è il più cattivo, crudele, volgare romanzo.

Perchè? Perchè non dice bugie.

Se dovessi inviare un messaggio ad un extraterrestre invierei questo romanzo: ATTENTI!!! Noi facciamo proprio così come è scritto, SIAMO ESSERI UMANI!!!

:mhhh:

 

 

 

 

 

 

Delitto e Castigo – Fedor Micailovic Dostoevskij

DELITTO E CASTIGO - IL GIOCATORE - LE NOTTI BIANCHE - superate l'iniziale smarrimento e avrete una sorpresa!

 

E’ vero i romanzi di Dostoevskij incutono un certo timore. Dire che sono lunghi è poco: sono lunghissimi!! Se riuscite a leggere questo tomo ne uscirete stremati, ma sicuramente arricchiti.

Delitto e Castigo, se iruscirete a finirlo, vi lascerà una sensazione di tristezza. Perché ti affezioni talmente tanto al protagonista, lo conosci così bene, che è più di un tuo amico è uno di famiglia! E allora quando lui finisce la storia tu rimani lì solo perché è come se lui, improvvisamente dopo tanto tempo non ti parlasse più.

 

 

 

Nella fotografia il paragrafo con l’omicidio … è  descritto nei dettagli, compreso quei piccoli errori che immancabilmente ci accompagnano tutte le volte che ci esponiamo in qualche azione alla quale non siamo perfettamente addestrati o abituati o cablati …

Ecco è questa la magia di Dostoevskij! Riesce a trasformare il suo racconto nella tua vita e i personaggi si animano dentro di te e vivono con te. E tu, o voi che leggete, crescerete con lui. Come se fosse vivo, come se fosse un fratello!!

Ma non il fratello di sangue che chissà cosa pensa, cosa legge o che lavoro fa, o perché vi telefona per avere risposte a domande che non fa … no! Lui è un fratello perché alla fine del romanzo, sai quanto ha sofferto, sai quanto è cattivo, sai quanto ama, sai quanto ha paura, così come lo sai di te stesso. 

:ciao:

Stanotte la libertà – Lapierre Collins

 

 

In questo romanzo viene spiegato come GANDI (Mohandas Karamchand Gandhi) detto ”il passerotto” riuscì a salvare milioni di vite umane … viene il dubbio che sia tutto inventato, che sia uno di quei romanzi fantastici dove i draghi si innamorano e gli orchi sono buoni, ma anche i libri di storia raccontano le stesse vicende!!!

 

 

n

 

 

 

 

MOMO – Michael ENDE

 

MOMO - Questo romanzo è "perfetto" come l'ingranaggio di un ROLEX!

Adoro questo romanzo è perfetto! è come il meccanismo di un orologio … ma un orologio che segna la poesia …

About the Author